Sum ergo cogito

    Editoriale

    Sum ergo cogito

    Mi è stato chiesto con quale criterio vengano scelti gli argomenti che pubblico sulle pagine di Evus.  La risposta è che nessuno dei lavori di ricerca qui presentati nasce su committenza. Tutte le indagini svolte prendono il via, in maniera assolutamente sincronica (per […]

Grandangolo

Festa delle donne alle calende di Marzo Festa delle donne alle calende di Marzo

Può sembrare strano che nel calendario dell’antica Roma, il primo giorno di Marzo (che nel calendario romuleo corrispondeva al capodanno) anziché essere dedicato al dio Marte, lo era a sua madre Giunone Lucina, la dea che proteggeva le donne sposate e le partorienti! Eppure Romolo, figlio di Marte, aveva chiamato “Martius”  il primo mese dell’anno proprio per onorare suo padre, il dio […]

Il falso storico alle origini dell’8 marzo Il falso storico alle origini dell’8 marzo

Spesso mi sono chiesta perchè la “festa delle donne” venga celebrata proprio  l’8 di marzo. Ricercando online ci si imbatte in una lunga serie di siti che collegano l’origine della festa ad un tragico rogo, scoppiato in una filanda di New York: centoventotto operaie in sciopero, intrappolate nello stabilimento in cui il proprietario le avrebbe rinchiuse, […]

Blow Up

Francesco e Federico II alla corte del Sultano. Conferenza a Perugia. Francesco e Federico II alla corte del Sultano. Conferenza a Perugia.

Ottocento anni fa, il 24 giugno 1219, una nave carica di crociati bolognesi partì per la Terrasanta. A bordo vi era anche il trentasettenne Francesco d’Assisi che sbarcò a san Giovanni d’Acri, in Siria, dove frate Elia lo stava aspettando. Da Acri i frati si spostarono a Damietta, luogo strategico per la riconquista di Gerusalemme, […]

Francesco e frate lupo Francesco e frate lupo

“…Io voglio, frate lupo, far la pace fra te e costoro; sicché tu non gli offenda più, ed eglino ti perdonino ogni passata offesa, e né li uomini né li cani ti perseguitino più… ”. Così parlava Francesco d’Assisi al lupo chiamandolo fratello, e allo stesso tempo si rivolgeva agli abitanti di Gubbio con queste significative parole: “Frate lupo […]

Una scultura di Federico II ad Assisi Una scultura di Federico II ad Assisi

Il monumento sepolcrale comunemente noto come «sepolcro di Giovanni di Brienne»,  si trova nel transetto d’ingresso della chiesa inferiore della basilica di San Francesco in Assisi. Ritenuto da molti studiosi la tomba di uno o più membri della dinastia dei Brienne, il sepolcro sarebbe invece un cenotafio eretto in memoria della figlia di Giovanni, la regina di […]


Isabella, regina e moglie di Federico II Isabella, regina e moglie di Federico II

Molte delle unioni matrimoniali nel medioevo venivano architettate per ragioni di opportunismo politico, di convenienza economica e di ascesa sociale. L’amore passionale, l’attrazione fisica e il libero consenso degli sposi, non erano fattori prioritari nel contrarre un matrimonio. L’unione tra uomo e donna era innanzi tutto un’alleanza tra famiglie e, in secondo luogo, un’istituzione volta a garantire […]

Sole et luna Sole et luna

La chiesa di San Pellegrino a Bominaco, situata a circa trenta chilometri da L’Aquila risale all’età altomedievale e nel XII secolo risulta annessa all’abbazia benedettina di San Pellegrino e Santa Maria.  All’interno dell’edificio a pianta quadrangolare si conservano interessanti affreschi duecenteschi, tra cui interessanti scene della Passione di Cristo: opere d’arte caratterizzate da uno stile ancora bizantineggiante che tuttavia evidenziano uno straordinario […]


Iside dai molti nomi Iside dai molti nomi

“Tu, una quae es omnia, dea Isis“. Questa invocazione alla dea Iside, databile al III secolo e rinvenuta a Capua, attesta la diffusione del culto isiaco in Occidente durante l’età imperiale. L’epigrafe, riferendosi ad un’unica dea venerata per i suoi molteplici aspetti, ci fa capire perché i suoi attributi e le sue prerogative risultano spesso simili a quelli di altre divinità femminili di area […]

Il giardino dell’amore Il giardino dell’amore

Vengo da un castello lontano e sono arrivata fin qui per incontrare il monacus medicus che vive in questa abbazia. E’ lui la mia ultima speranza. Non mi rimane che affidarmi alle sue pozioni per salvare il mio matrimonio. Forse i suoi intrugli potranno guarire il mio sposo facendolo tornare a desiderarmi come una volta. […]


Giordano Bruno, l’eretico impenitente. Giordano Bruno, l’eretico impenitente.

C’è chi ritiene Giordano Bruno un precursore del pensiero scientifico moderno; chi in lui riconosce un ricercatore delle leggi della natura; chi lo definisce il fondatore della filosofia moderna; chi un ermetico; chi un martire del libero pensiero… In ogni caso fu un uomo libero dalla mente creativa ed intuitiva, fu un intellettuale coraggioso che rifiutò ogni dogma pur non scadendo mai in un relativismo nichilista, fu un […]