Il Terzo Occhio

Francesco e Federico II, un disegno di pace di 8 secoli fa

mar 16th, 2020 | scritto da
Francesco e Federico II, un disegno di pace di 8 secoli fa

In un momento di crisi e paura come quello che stiamo vivendo, a causa  della pandemia da coronavirus, diventa difficile prevedere cosa potrà accadere nei prossimi mesi, e cosa ci riserverà il destino nei prossimi anni. E’ come se improvvisamente il futuro apparisse incerto e questa incertezza rischia di farci perdere stabilità e ottimismo. Eppure, io credo, è proprio in momenti critici come questo […]



Francesco e Federico II alla corte del Sultano

feb 29th, 2020 | scritto da

Ottocento anni fa, il 24 giugno del 1219, una nave carica di crociati bolognesi partì per la Terrasanta. A bordo vi era anche il trentasettenne Francesco d’Assisi, imbarcatosi nel porto di Ancona insieme ad altri frati per raggiungere Acri, a quel tempo capitale del regno latino di Gerusalemme. Ad attenderlo lungo la costa siriana c’era il suo amico frate […]



Francesco e frate lupo

feb 29th, 2020 | scritto da
Francesco e frate lupo

“…Io voglio, frate lupo, far la pace fra te e costoro; sicché tu non gli offenda più, ed eglino ti perdonino ogni passata offesa, e né li uomini né li cani ti perseguitino più… ”. Così parlava Francesco d’Assisi al lupo chiamandolo fratello, e allo stesso tempo si rivolgeva agli abitanti di Gubbio con queste significative parole: “Frate lupo […]



Il falso storico alle origini dell’8 marzo

feb 28th, 2020 | scritto da
Il falso storico alle origini dell’8 marzo

Spesso mi sono chiesta perchè la “festa delle donne” venga celebrata proprio  l’8 di marzo. Ricercando online ci si imbatte in una lunga serie di siti che collegano l’origine della festa ad un tragico rogo, scoppiato in una filanda di New York: centoventotto operaie in sciopero, intrappolate nello stabilimento in cui il proprietario le avrebbe rinchiuse, […]



Erec et Enide. La dama con lo sparviero.

feb 28th, 2020 | scritto da
Erec et Enide. La dama con lo sparviero.

Il romanzo cavalleresco “Erec et Enide” fu scritto da Chretien de Troyes tra il 1160 e il 1172, quando il poeta francese viveva a Troyes, presso la corte della contessa Marie de Champagne, figlia di Eleonora d’Aquitania. Ripercorriamo la vicenda che vede protagonisti del racconto il prode Erec, cavaliere figlio di Lac, e la bellissima […]



Meretrici e lavatrici di capeta

gen 28th, 2020 | scritto da
Meretrici e lavatrici di capeta

Con il termine lavatrice di capeta si indicava, in età comunale, quella che oggi definiremmo una parrucchiera per signori. Un mestiere di tutto rispetto, che tuttavia non era ben visto nella società di età medievale. Dall’analisi di un articolo dello Statuto del Comune del Popolo di Perugia si evince chiaramente che prendersi cura delle capigliature dei signori uomini […]



Il santo dei serpari

gen 21st, 2020 | scritto da
Il santo dei serpari

San Domenico da Foligno (da non confondere con l’omonimo fondatore dell’ordine dei domenicani) è conosciuto nel centro Italia come “santo dei serpari”. All’inizio di maggio, nel comune abruzzese di Cocullo, il simulacro del santo di origini umbre viene portato in processione ricoperto da serpenti. Il rito dei serpari è un evento religioso di estremo interesse […]



Il mistero del capitello di Spoleto

gen 14th, 2020 | scritto da
Il mistero del capitello di Spoleto

 Una tra le più interessanti chiese romaniche dell’Umbria si trova a Spoleto, sulle pendici del colle Ciciano. Si tratta della chiesa di San Ponziano, la cui cripta originale è caratterizzata da cinque absidi e tre piccole navate. Al suo interno si possono ammirare affreschi del XIV e XV secolo, tra cui un bellissimo Michele Arcangelo trecentesco, oltre ad […]



Vel Rafi. Ritratto di un architetto etrusco

gen 10th, 2020 | scritto da
Vel Rafi. Ritratto di un architetto etrusco

Il rinvenimento di un ipogeo etrusco di età ellenistica nel cimitero monumentale di Perugia portò, nel 1887, alla scoperta  di una tomba gentilizia appartenuta alla gens etrusca Rafi. Attualmente conservata nel museo archeologico di Perugia, l’urnetta cineraria di Vel Rafi risulta particolarmente interessante, per lo stretto legame che il defunto sembra aver avuto con le […]



Il santuario italico di Giove Appennino

gen 10th, 2020 | scritto da
Il santuario italico di Giove Appennino

Ai piedi del Monte Cucco, lungo l’antica via Flaminia che i Romani costruirono nel 220 a.C., la natura è ancora quella dei fitti boschi, dei fiumi scoscesi, della roccia scavata e lavorata dal tempo, degli animali selvatici che popolano questi luoghi montani, rimasti pressoché intatti  nei secoli. In questo tratto appenninico attraversato dall’importante strada consolare che collegava […]