Svelare, nel senso semantico di “togliere veli”

Sfogliando le pagine di EVUS troverai articoli che parlano di storia antica e medievale, d’arte, di archeologia e d’iconografia; troverai ricerche inedite che cercano di interpretare il significato simbolico di miti, leggende agiografiche e di architetture sacre; troverai ipotesi interpretative che prendono spunto dallo studio di antichi reperti archeologici, di monumenti medievali e di opere d’arte; troverai anche ritratti inediti di personaggi storici e leggendari, di protagonisti mitologici e di divinità precristiane.

Menade. Rilievo di età romana

Troverai sopratutto “storie minori” , di quelle che non si leggono forse nei libri di storia, perchè a volte dimenticate, altre volte volutamente cancellate dalla memoria collettiva…
Evus. La Storia svelata” è il nome che ho voluto dare a questo portale, intendendo con il termine “svelata”, una storia alla quale si vuole tentare di “togliere veli”.
Provare ad alzare i veli che offuscano la nostra conoscenza, è un’operazione rischiosa e difficile, che tuttavia può dare buoni frutti se il metodo di ricerca adottato si avvale di un approccio scientifico che lasci il posto all’ intuizione e al confronto.
A volte può accadere, ad esempio, che analizzando scientificamente un’ iscrizione criptata, si giunga ad un’intuizione improvvisa e inaspettata. Altre volte può accadere che osservando in un’opera d’arte un dettaglio per secoli passato inosservato , si giunga ad intuire attraverso un confronto un significato nascosto sorprendente e imprevisto!
Obiettivo principale di questo blog indipendente è divulgare inedite intuizioni, prospettive e nuovi punti di vista, sempre rispettando i criteri di un metodo di ricerca scientifico, basato sull’analisi delle fonti e sui confronti tra i documenti.
Il tutto condito con tre ingredienti essenziali: massima apertura, condivisione e confronto.

Continuando a sfogliare le pagine di Evus, il lettore noterà inoltre che molti dei contenuti pubblicati seguono i ritmi dei calendari, solare e lunare, e quindi i ritmi biologici e naturali che cartterizzavano il mondo arcaico e l’economia agropastorale dei nostri antichi antenati.
Così ci si sorprenderà nell’accorgerci che il calendario altro non è se non un’ invenzione dell’essere umano, costruita e adottata per cercare di arginare e controllare lo spaventoso e incomprensibile divenire di quell’ incontenibile, incomprensibile e insostenibile Caos primordiale. E si scoprirà che cercare di dare un ordine agli eventi, collocandoli nel ritmo ciclico delle stagioni, equivale a costruirci un’illusoria sicurezza che ci consenta di non “perderci” nella misteriosa e disorientante quarta dimensione del Tempo.
Pur cercando di trovare risposte,  negli articoli di Evus non verranno mai enunciate sentenze assolute e definitive. I risultati dei lavori di ricerca pubblicati in queste pagine vengono infatti presentati sotto forma di ipotesi basate sul metodo scientifico, e quindi necessariamente soggette a scontrarsi con altri punti di vista, e attraverso l’emergere di nuove prove, nuovi documenti o nuovi confronti, destinate ad evolvere in una ricerca che è in continuo divenire…
Giorno dopo giorno gli articoli scritti negli anni precedenti vengono per questo aggiornati, modificati, riproposti e rivisitati…
Ciò è molto importante anche perchè le credenze e le certezze assolute hanno il pericoloso limite di trasformare anche le ipotesi più interessanti in dogmi che non fanno progredire.
Lungo il cammino della conoscenza, e dell’ autoconoscenza, è importante mantenere uno sguardo aperto, sia fuori che dentro di noi. Ed è altrettanto importante avere occhi rivolti ad accogliere prospettive nuove e comparate, contemplando la Conoscenza in modo non settoriale e separato, ma integrato e comparato.

Un ultimo aspetto che mi preme sottolineare è che EVUS  è nato, ormai più di dieci anni fa, senza alcuno scopo di lucro. Per questo fino ad oggi, nonostante le difficoltà, gli articoli sono rimasti sempre editorialmente indipendenti.

Buona lettura.

Antonella Bazzoli, 10 maggio 2021